Pagamenti on-line: come si comportano gli italiani sul web

Pay-Per-Click-Management-Icon

Gruppo Comunica Web

Pay-Per-Click-Management-Icon

Gruppo Comunica Web

Pagamenti online

Le abitudini degli Italiani rispetto ai pagamenti on-line. Quanto e come li utilizzano? E’ cambiato qualcosa con il Covid?

Una cosa è certa, negli ultimi mesi, a causa della pandemia che ha colpito il mondo intero, molte abitudini degli Italiani sono inevitabilmente cambiate. E uno di questi cambiamenti riguarda appunto gli acquisti e i pagamenti online. E’ stato registrato infatti un forte e inatteso incremento dei pagamenti online e dei servizi digitali in quest’ultimo anno.

Diventerà un trend consolidato e duraturo anche dopo l’emergenza sanitaria? Vedremo.

Pagamenti online

Si sa, gli Italiani sono un popolo che acquista, e non poco, e lo dimostrano le indagini statistiche puntualmente condotte dai principali player italiani come l’ISTAT, in cui emergono dati stabili da diversi anni. Le abitudini d’acquisto sono ormai consolidate anche per quanto riguarda l’online, dove la maggior parte dei compratori under 40 è ormai saldamente ancorata.

Gli Italiani acquistano su Amazon, principalmente, ma anche su piattaforme verticali come Asos e Zalando per l’abbigliamento, Booking e Volagratis per i viaggi, TicketOne e Vivaticket per l’acquisto di biglietti per eventi e concerti, piattaforme di acquisto di prodotti digitali come Apple Music e Play Store, giusto per citarne alcuni.

Negli ultimi mesi, a causa della pandemia, qualcosa è certamente cambiato. Nonostante da sempre gli Italiani preferiscano il contante ai pagamenti elettronici, il lockdown ha inevitabilmente alterato anche le opinioni più consolidate rispetto a questo aspetto e molti si sono arresi, loro malgrado, ai pagamenti online.

Le cause sono essenzialmente due:

Secondo le ultime ricerche, restano fermi però alcuni dati:

Pagamenti online

Concludiamo con alcune piccole note dolenti:

Una curiosità: esiste un divario tra Nord e Sud Italia rispetto alle modalità di pagamento. Alcune indagini hanno dimostrato che al Sud gli acquirenti che acquistano online siano più propensi ai pagamenti in contrassegno, in particolare le donne. Pare, per una sorta di diffidenza verso il sito da cui acquistano o poca dimestichezza con le modalità di pagamento online.
Oppure solo perché pagare in contanti vuol dire non doversi ricordare i codici di accesso?

Crediamo nella digitalizzazione delle piccole e medie imprese e aiutiamo decine di imprenditori e professionisti a creare una solida reputazione online.
Parlaci del tuo prossimo progetto!

Crediamo nella digitalizzazione delle piccole e medie imprese e aiutiamo decine di imprenditori e professionisti a creare una solida reputazione online.
Parlaci del tuo prossimo progetto!

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su autorizzo si accettano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di Profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy